Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Taccuino dei cavalli>Attualità>Cavallo morto in maneggio a Caccamo, denunciato titolare per maltrattamento
Giovedì, 13 September 2018 10:36

Cavallo morto in maneggio a Caccamo, denunciato titolare per maltrattamento

A seguito di una segnalazione, i Carabinieri forestali del Nucleo Cites del Centro Anticrimine Natura di Palermo si sono recati presso un maneggio di Caccamo per il sopraluogo.

Hanno trovato un cavallo giovane agonizzante a terra, incapace di muoversi, privo di ripari dal sole, senza acqua e cibo che, per le condizioni in cui è stato trovato certamente versava in stato di agonia da giorni.

La asl veterinaria è intervenuta, sono state approntate cure di primo soccorso, ma nonostante tutto il cavallo è deceduto. 

I Carabinieri hanno pertanto proceduto al sequestro della salma del cavallo e al deferimento all’Autorità Giudiziaria del titolare del maneggio con l’accusa di maltrattamento animali in quanto, senza necessità, ometteva di prestare le necessarie cure all’animale determinando inizialmente insopportabili sofferenze fino a cagionarne la morte. I militari stanno proseguendo gli accertamenti sul benessere degli altri animali ospitati dalla struttura.

Pronta la costituzione di parte civile Horse Angels, grazie al nostro avvocato difensore Silvia Barbaro, esperta di equidi.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?