Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Taccuino dei cavalli>L'eretico a cavallo
L'eretico a cavallo

L'eretico a cavallo

Dammi una parola e ti cambierò il mondo. La «parola» non è neutra, ma contiene valore, tradizioni e anche pregiudizi. E così rinnovare le parole serve anche a evolvere la società, per bandire ad esempio razzismo, classismo e discriminazioni di genere. Nel linguaggio equestre inglese il vocabolo cavaliere è stato abolito già da molto tempo, giacché i "knights" non esistono più da un pezzo e definivano in passato una…
La fabbricazione di cavalli, l'apoteosi della discriminazione tra cavalle ricche, che contano qualcosa, e cavalle povere, che non contano nulla, è ben visibile con la pratica degli uteri in affitto e la maternità surrogata, fino alla clonazione dei cavalli e alla futura creazione del cavallo perfetto in laboratorio. Viviamo in un mondo, quello dei cavalli, dove l'eugenetica razziale è molto più avanti rispetto alle applicazioni umane, anche se le…
Nella disgregazione della società occidentale per i valori che fino a poco tempo fa erano il suo caposaldo, e che non reggono più all'evolversi dei tempi, si assiste a infinite varianti di tentativi di formazione di identità alternative, cui connetersi per sentire il legame di appartanenza, e non poco spesso si tratta di identità accresciute, grazie all'utilizzo di strumenti virtuali della rappresentazione di sé. Cosa sono poi i social,…
Un tempo molti sapevano andare a cavallo, ma perché la loro vita era legata alla terra e i cavalli venivano impiegati per gli spostamenti.  Non che fosse l'età d'oro dell'amore per i cavalli, perché quella, se c'è stata, non ha mai rappresentato l'occidente a cavallo. Semplicemente oggi assistiamo alla rapida scomparsa dei cavalli per una complicità di concause, rimanendo il loro impiego finalizzato ad allietare il tempo libero per…
Lo sport equestre non è molto amato dal pubblico generico. E' un fatto. Ogni volta che vengono eseguiti sondaggi sul tema, ad esempio per le ricorrenti olimpiadi, gi sport equestri risultano sempre tra le attività meno amate dal grande pubblico.  Per questo non sono un granché visibili sui canali televisivi pubblici (in chiaro) e tendono ad essere rappresentati solo in canali specifici (a pagamento) guardati esclusivamente da persone coinvolte…
Gira e rigira non c'è niente da fare. Tutte le strade portano al nodo fondamentale. L'umanità, quale che sia il settore, può elevarsi dalle bassezze cui è destinata solo con la filosofia morale, proprio quella che manca del tutto nel mondo del cavallo attuale. Il destino ultimo del cavallo rimane il vincolo fondamentale - sine qua non -  per la percezione pubblica degli impieghi legati ai cavalli da cui…
Oggi il cavallo è, statisticamente parlando, il terzo animale preferito dopo i pets "convenzionali", ovvero il cane e il gatto. E' facile capire come possa aver conquistato questa posizione nel cuore delle persone. Si tratta di una figura maestosa, nobile, che ispira bellezza ma anche misticismo, incarna la forza e tante altre qualità, come la fierezza e il potere. Oggi però queste qualità tradizionali sono quasi offuscate dai nuovi…

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?