Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Sfumature di baio>Benessere, tra veterinaria, nutrizione, fitoterapia, mascalcia e affini
Benessere, tra veterinaria, nutrizione, fitoterapia, mascalcia e affini

Benessere, tra veterinaria, nutrizione, fitoterapia, mascalcia e affini

La sindrome del motoneurone è un'atrofia muscolare, ovvero una malattia neurovegetativa dei cavalli, simile alla sclerosi amiotrofica che colpisce in umana Il termine medico tecnico utilizzato è EMND. Può colpire qualsiasi equide, incluso il pony. Vi sono però maggiori riscontri tra gli equini che: vivono in scuderie convenzionali con limitato o assente pascolo, vivono in eccesso di scuderizzazione, sono alimentati con grandi quantità di mangime pellettato e soggetti a diete…
Capita che i cavalli presentino un’opacità diffusa della cornea, non è di buon auspicio, il cosiddetto “mal della luna”, chiamato così perché l'occhio diventa opaco e traslucido, può essere una patologia subdola Il nome volgare cela anche il fatto che si tratti di un disturbo ricorrente, periodico, che sembra andare e venire, come i cicli lunari.  Il termine medico che definisce questa problematica è oftalmia periodica o uveite ricorrente…
La bolsaggine è una patologia che colpisce il sistema cardiocircolatorio e respiratorio. Se non curata con stratagemmi strutturali, di gestione, rischia di cronicizzarsi in un'enfisema polmonare che reca parecchi problemi. La minore capacità respiratoria determina una più difficile circolazione sanguigna, affaticando il cuore e provocando insufficienze cardiache. Le cause sono molteplici, i sintomi invece sono chiari e inconfondibili: il cavallo ha difficoltà nel respirare, soprattutto in fase espiratoria (guardandogli…
Fra le malattie infettive del cavallo è una delle più subdole che colpisce in particolar modo i cavalli che non sono sottoposti a piani di sorveglianza frequente e vaccinazione. Si tratta di una malattia tossinfettiva causata da un bacillo che è presente in natura praticamente ovunque. Si sviluppa meglio in assenza di ossigeno e genera spore resistenti. Il veicolo di contagio sono le ferite sporche e non curate o…
L’azoturia è una patologia del cavallo che lo condiziona fortemente, procurandogli una potenziale forte debilitazione. Il nome volgare – ‘malattia del lunedì’ – deriva dal fatto che essa può presentarsi in cavalli che vengono da un periodo di stacco dall'attività fisica e sportiva, alla quale non sono più abituati, e si presenta quando improvvisamente, senza adeguata preparazione atletica, è richiesto loro un grosso sforzo. Ad esempio alla domenica, dopo una…
La febbre da Nilo occidentale (West Nile) si trasmette interspecie attraverso le punture delle zanzare che fungono da vettore.  L'infezione tende a colpire il cavallo e l'essere umano. Il virus viaggia attraverso la circolazione sanguigna fino a raggiungere il cervello e il midollo spinale, provocando un'infiammazione con sintomi neurologici gravi e potenzialmente fatali per i cavalli. Originatosi in Africa molti anni fa, il virus si è diffuso in tutto…
Fate gli esami fecali dopo la prima gelata. In questo modo, è possibile garantire che il vostro cavallo sia libero dai vermi. I trattamenti vermifughi preventivi sarebbero da evitare per via della comprovata resistenza chimica dei vermi ai più comuni trattamenti parassitari in quei soggetti che sono posti a trattamento antiparassitario frequente. Ma se fate gli esami, allora sarà possibile intervenire se la presenza dei vermi è effettiva e…
Disegni di D. Venturi, dal libro Pratica ippiatrica-mascalcia, primo trattato anno 2008, di Davide Venturi. Si conosce bene l’importanza della conformazione nella regolarità delle andature e nella solidità dell’apparato locomotore e si sa che un buon numero di anomalie sono patogene. Qualche esempio di “appiombi”, meglio dire direzione dell’arto o degli arti, patogeni. lungo e corto giuntato = affezioni tendinee, corto e dritto giuntato = affezioni osteo- articolari del…
Le fiaccature sono definite come abrasioni o piaghe provocate dallo sfregamento ripetuto dei finimenti (sella, sottopancia, pettorale...) sull'epidermide ed eventualmente sui tessuti molli sottostanti, sino ad arrivare ai tessuti profondi e all'osso, con riflessi anche di comportamento nel cavallo, come paura e disagio nell’indossare i finimenti che hanno provocato la lesione o che continuano a irritarla. Cause delle fiaccature: I gonfiori, le ferite da sella e le ferite che…
Pagina 1 di 5

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?