Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Sfumature di baio>Etologia, formazione, crescita personale
Etologia, formazione, crescita personale

Etologia, formazione, crescita personale

Troppo spesso si vedono persone iniziare precocemente i puledri alla sella, con il rischio di rovinarli.   Sebbene il dibattito sia vivace sull'età giusta per cominciare a cavalcare un cavallo, la maggior parte degli addestratori qualificati con tanto di diplomi riconosciuti dagli enti di promozione dell'equitazione, sarebbe d'accordo ad affermare che un cavallo può cominiciare a lavorare seriamente solo dopo la maturità, ovvero a partire dai 4 o 5…
Scegliere la sella giusta non è solo un fattore estetico o funzionale per chi va a cavallo, è fondamentale per l'equilibrio, dunque per la sicurezza, e per la salute del cavallo.  Selle inappropriate possono fiaccare il cavallo, renderlo pauroso e nervoso, causare dunque brutte cadute. Le lesioni non curate possono rovinare il cavallo, senza dimenticare che un cavallo con una lesione tangibile, non curata, che il proprietario continua a…
I cavalli non dormono come gli umani. Riposano per brevi periodi durante l’arco delle 24 ore. Non sono strettamente dormitori notturni o diurni, ma scelgono quando dormire in base alle circostanze in cui sono inseriti. I modelli di sonno del cavallo cambiano anche in base all’età. I puledri si sdraiano per i frequenti sonnellini e trascorrono circa la metà della loro giornata dormendo fino a quando non hanno circa…
E' possibile investire sulla relazione con il cavallo per essere entrambi, come coppia di amici, fisicamente ed emotivamente in benessere. Il cavallo è in grado di sentire e interpretare le emozioni umane. Non solo, la qualità di quelle emozioni espresse guidano la sua reazione verso la persona e quindi sono un viatico o un limite, a seconda, per il rapporto.  I sentimenti che esprimi con il tuo cavallo modulano,…
Il caratteristico sbuffo dei cavalli, più frequente allo stato libero, indica una condizione di relax e positività emotiva. Per questo, dice uno studio su Plos One, potrebbe essere utilizzato come indicatore del benessere dell'animale  I cavalli quando sbuffano è perché sono felici.  Non a caso, lo fanno più spesso al pascolo che nella stalla, e in generale molto di più quando sono liberi in natura. Al contrario, sbuffano meno quando le condizioni di benessere non…
Federico Caprilli: Caposcuola del nuovo sistema L'equitazione naturale, la buona equitazione, secondo Caprilli: Per equitazione naturale s'intende quella equitazione che lascia al cavallo prendere il suo equilibrionaturale col nuovo peso del cavaliere, rimanendo in una posizione naturale di collo e testa.Io credo che si debba tendere ad avere il cavallo quale è in natura con naturale equilibrio, con naturale posizione della testa.Prima regola di una buona equitazione è quella…
I cavalli si sono dimostrati capaci di integrare le espressioni facciali e le tonalità vocali umane per percepire le emozioni trasmesse, indipendentemente dal fatto che la persona sia familiare o meno. I risultati del recente studio in Giappone, condotto dalla Dott.ssa Ayaka Takimoto e dal suo team, presso l'Università di Hokkaido, hanno dimostrato che i cavalli possiedono elevate capacità di comunicazione e possono leggere le emozioni dei loro pari…
Pagina 1 di 4

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?