Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Sfumature di baio>#Horsemetooitalia>Toscana, condannato per violenza sessuale presidente del Centro Ippico Toscano

Toscana, condannato per violenza sessuale presidente del Centro Ippico Toscano

Foto di repertorio Foto di repertorio

Avrebbe abusato della stagista del Centro Ippico Toscano, a Firenze, e per questo motivo Oliviero Fani, imprenditore e all'epoca direttore del Cit - Centro Ippico Toscano, è stato condannato a 1 anno e dieci mesi per violenza sessuale dalla corte di appello di Firenze, dopo che in primo grado era stato assolto.

Per l'accusa l'uomo, in qualità di direttore del centro ippico, avrebbe più volte, con frequenza praticamente giornaliera durata due mesi, pesantemente molestato una stagista di 18 anni che frequentava la struttura perché voleva diventare insegnante di equitazione. I fatti risalgono al 2008.

Fani, assolto in primo grado, era anche accusato di sequestro di persona, reato per il quale è scattata la prescrizione (Fonte: La Repubblica).

Oliviero Fani è molto conosciuto a Firenze e dintorni. E' noto alle cronache anche per la vicenda dell'ex ippodromo Le Mulina, che lo vede indagato per turbativa d'asta e altre vicende non proprio chiare riportate dalla cronaca locale.

Sul fronte cavalli scoppiò una querelle qualche anno fa sui social network, quando dei cavalli scuola, per debiti insoluti, finirono in asta giudiziaria, cosa che fece scalpore, trattandosi di un centro di punta, su Firenze, affiliato alla F.I.S.E.

Horse Angels ha chiesto per via ufficiali, stamane, alla Proura Federale della F.I.S.E., la radiazione di Fani dai propri albi, a fronte del nostro impegno, più volte dichiarato e stabilito in statuto, per la legalità negli sport equestri e, nella fattispecie, per prevenire e sanare i casi di abuso e violenza sessuale nei maneggi, campagna stampa che nel 2018 abbiamo più e più volte lanciato, a fronte dei numerosi casi di cui siamo venuti a conoscenza negli anni e che ci hanno fatto capire quanto il problema sia diffuso.

#horsemetooitalia

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?