Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish
You are here:Torna all'entrata>Raccolta fondi>Iscrizioni, donazioni, lasciti e 5 per mille>Donazioni aziendali, vantaggi della partnership

Donazioni aziendali, vantaggi della partnership

Horse Angels è una OdV del terzo settore che opera a difesa degli equidi e dei loro diritti, con lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica e di promuovere una cultura del rispetto che riconosca gli animali come soggetti di diritti. Horse Angels nasce con l'obiettivo di combattere ogni forma di violenza e di sfruttamento sui cavalli e si propone di promuovere forme di aiuto e di assistenza per prevenire forme di maltrattamento, nonché di diffondere l'adozione come alternativa per quei proprietari di cavalli o altri equidi che, impossibilitati al loro mantenimento, vogliano comunque trovare una sistemazione ai cavalli come animali d'affezione. L’Associazione si costituisce dunque come Organizzazione di volontariato di Diritto Privato, attiva nella sanità animale con specifica declinazione agli equini. Siamo oltre una onlus registrata presso gli appositi registri di "charity" e operiamo in un ambito di influenza ampio, globale.

Settori di attività

  • sensibilizzazione
  • formazione
  • tutela legale
  • accoglienza equidi da maltrattamento 

Dati Visibility Horse Angels

→ Soci Horse Angels - base annua: intorno ai 400

→ Numero cavalli ricollocati, media annua: 65 soggetti

→ Segnalazioni per ipotesi di maltrattamento gestite annualmente: media 120

→ Processi giudiziari che Horse Angels sta attualmente seguendo: 10

→ Il sito web raccoglie centinaia di migliaia di visitatori l'anno, i cui dati sono quotidianamente aggiornati in home page.

→ Social Network – Facebook: Horse Angels piace a a quasi 63.000 persone alla data 01.10.17

→ Numero di Convegni/Eventi annui organizzati, in media: 4

→Seguono l’attività di Horse Angels i seguenti Paesi (portata “virale” mondiale) Italia, Stati Uniti d'America, Brasile, Svizzera, Francia, Regno Unito, Messico, Germania, Spagna, Romania, Argentina, Egitto, Polonia, Ungheria, India, Canada, Belgio, Repubblica Ceca, Pakistan, Grecia, Tunisia, Portogallo, Australia, Slovenia, Turchia, Algeria, Marocco, Paesi Bassi, Bulgaria, Slovacchia, Iran, Colombia, Austria, Libia, Emirati Arabi Uniti, Sudafrica, Svezia, Albania, Israele, Serbia, Perù, Cile, Arabia Saudita, Venezuela, Croazia. Il sito è leggibile in tutte queste lingue grazie ad apposita applicazione informatica accessibile da ogni pagina del sito.

→Profilo tipico di chi segue, in maggioranza donne, in maggioranza comprese nella facia di età 20-50 anni. Maggiori dati di affluenza disponibili per donatori motivati.


Agevolazioni sulle erogazioni liberali delle persone fisiche, normativa in essere

In questa categoria rientrano gli imprenditori individuali, i lavoratori autonomi e i soci delle società di persone (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e società di fatto ad esse equiparate dalla lettera b) del comma 3 dell’art. 5 del t.u.i.r.). Essi possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 € annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. 80/2005). Nel calcolo del reddito complessivo dichiarato sono compresi anche i redditi da fabbricati assoggettati a cedolare secca.
  • la detrazione dall’Irpef del 26% calcolata sul limite massimo di 30.000 euro per un risparmio fino a 7.800 euro (fino al 2014 il limite era di 2.065,83 euro). 

In entrambi i casi la condizione necessaria per accedere all’agevolazione è che il versamento sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante assegni bancari e circolari. Per le erogazioni effettuate con carta di credito è sufficiente la tenuta e l’esibizione, in caso di eventuale richiesta dell’amministrazione finanziaria, dell’estratto conto della società che gestisce la carta.

Agevolazioni sulle erogazioni liberali delle imprese

In questa categoria rientrano le società di capitali o cooperative o consorzi od enti di diverso tipo, pubblico o privato, che abbiano per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali (cioè uno degli altri soggetti passivi dell’Ires). Questi contribuenti possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 € annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. 80/2005).
  • la deduzione dal reddito imponibile Ires del 2% del reddito d’impresa dichiarato per un importo massimo di 30.000 euro (comma 2 lettera h, art 100 tuir).

Sono inoltre deducibili dal reddito imponibile Ires le “spese relative all’impiego di lavoratori dipendenti, assunti a tempo indeterminato, utilizzati per prestazioni di servizi erogate a favore di Onlus nel limite del cinque per mille dell’ammontare complessivo delle spese per prestazioni di lavoro dipendente (cioè del costo del lavoro), così come risultano dalla dichiarazione dei redditi”. Queste norme, riportate nelle lettere h) ed i) del comma 2 dell’art. 100 del t.u.i.r., non sono state modificate dalla legge n. 96/2012. Anche esse furono introdotte dal comma 1 dell’art. 13 del d.lgs. n. 460/1997.

Esistono poi le “cessioni gratuite di merce” che le Onlus possono ricevere dalle imprese di produzione o di vendita di beni (non di servizi) e per le quali è previsto un regime fiscale agevolato dai commi 2, 3 e 4 dell’art. 13 del d.lgs. n. 460/1997. Il comma 2 dell’art. 13 del d.lgs. 460/1997 stabilisce, infatti, che le derrate alimentari e i prodotti farmaceutici alla cui produzione od al cui scambio è diretta l’attività dell’impresa, che, in alternativa alla usuale eliminazione dal circuito commerciale, vengono ceduti gratuitamente alle Onlus non si considerano destinati a finalità estranee all’esercizio dell’impresa ai sensi del comma 2 dell’art. 85 del t.u.i.r. e, pertanto, tali cessioni gratuite non sono considerate ai fini del calcolo del reddito d’impresa tassato con l’Ires o con l’Irpef. Lo stesso discorso vale per i beni non di lusso oggetto di attività d’impresa che presentano vizi e imperfezioni che non ne consentono la vendita, qualora il costo specifico complessivo non superi il 5% del reddito d’impresa dichiarato.

Ai fini dell’Iva queste cessioni rappresentano operazioni esenti dall’imposta, ai sensi del numero 12 dell’art. 10 del d.P.R. 633/1972, in quanto rientrano nella fattispecie di cui al numero 4 dell’art. 2 dello stesso d.P.R. da esso  richiamata dato che i beni ceduti gratuitamente sono quelli la cui produzione o il cui commercio rientra nell’attività propria dell’impresa. Ciò vale se i beni ceduti non hanno un costo unitario superiore a 50.00 euro (fino al 2014 erano 25,82 euro) oppure se per essi non è stata operata, all’atto dell’acquisto o dell’importazione del bene ceduto, la detrazione dell’Iva relativa al prezzo di esso, ai sensi dell’art. 19 del d.P.R. 633/1972.

La legge di stabilità 2016 ha innalzato a 15.000 euro (in precedenza era 5.164,57 euro) il limite del costo dei beni gratuitamente ceduti oltre il quale è obbligatorio inviare la comunicazione di cui all’art. 10, comma 1, n. 12), DPR n. 633/72. Tale comunicazione riguarda la cessione gratuita di beni a enti, associazioni o fondazioni aventi esclusivamente finalità di assistenza, beneficenza, educazione, istruzione, studio o ricerca scientifica e alle ONLUS e va effettuata dal cedente al competente Ufficio dell’Agenzia delle Entrate e alla GdF.


Vuoi donare ma richiedi visibilità ad hoc a fronte dell'impegno a donare per una specifica attività della OdV?

Contattaci, troveremo la formula giusta per dare visibilità alla tua attività o azienda disposta a donare ad Horse Angels. 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.