Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish
You are here:Torna all'entrata>Sfumature di baio>Progetti di legge sui cavalli>In USA il cavallo qualificato come alimento pericoloso e indegno dell'industria alimentare, tramite progetto di legge

In USA il cavallo qualificato come alimento pericoloso e indegno dell'industria alimentare, tramite progetto di legge

La nuova legislazione in discussione potrebbe andare oltre al divieto di macellazione equina in USA, introducendo per la prima volta il divieto di esportazione per il macello in Messico e Canada.

Secondo i propositori, i senatori Lindsey Graham (RS), Robert Menendez (DN J.), Sheldon Whitehouse (DR. I.) e Susan Collins (R-Maine), occorre spingere per vietare federalmente la macellazione equina attraverso il progetto di legge denominato Safeguard American Food Exports (SAFE), presenato giovedì 3 agosto.

"La pratica di macellare i cavalli non ha spazio per esistere negli Stati Uniti, ed è tempo che il Congresso si esprima una volta e per tutte sull'argomento", ha sostenuto Menendez.

"I cavalli vengono trattati con farmaci che li rendono insalubri come alimento e, in ogni caso, non appartengono alla tradizione culinaria americana. La nostra legislazione bipartisan aiuterà a porre fine a questa pratica crudele e disumana, proteggendo le famiglie da carne di cavallo tossica e salvaguardando la reputazione dell'industria alimentare degli Stati Uniti in tutto il mondo" ha aggiunto.

I proponenti del disegno di legge sono appoggiati da associazioni animaliste e hanno un vasto seguito popolare, giacché negli USA la macellazione equina è mal vista e il cavallo giudicato alla stregua di un animale d'affezione.

Attualmente non ci sono impianti di abbattimento di cavalli per il consumo umano in USA, ma i cavalli finiscono lo stesso al macello tramite l'export in Canada e Messico.

La legge SAFE (safe significa sicurezza, e dunque pone l'accento su un provvedimento inteso a tutelare non solo i cavalli, ma l'incolumità alimentare dei consumatori) modificherebbe la normativa sugli alimenti e sui farmaci per classificare i cavalli come alimento pericoloso per gli esseri umani a causa dei farmaci utilizzati comunemente per trattare le patologie degli equini.

I farmaci comuni come il fenilbutazone (bute) e la flulinaxina megamin (banamine) sono soventemente somministrati per trattare il dolore o l'infiammazione nei cavalli, ma rendono le loro carni pericolose per il consumo umano.

Ogni anno più di 100.000 cavalli americani vengono inviati fuori dai confini dell'Unione per la macellazione, molti dei quali vanno in strutture del Canada e del Messico, poi le loro carni vengono esportate in Europa o in Asia per essere lavorate in prodotti di consumo spesso a carni miste.

L'Europa è stata invasa più volte da scandali su carne equina introdotta in prodotti che la non la dichiaravano in etichetta (prodotti surgelati o insaccati con ripieni o sughi di carne).


L'Italia ha tradizionalmente il primato di macellazione equina in Europa.

I cavalli italiani non bastano per il business e quindi se ne importano anche dall'estero per macellarli. Per lo più, non si macellano cavalli nati e allevati a tale scopo, bensì cavalli allevati per gli impieghi equestri/ippici e poi "decaduti" in esubero perché non più funzionali alla disciplina per la quale erano stati allevati.

Questi cavalli vengono avviati alla macellazione con poca salvaguardia della salute dei consumatori, in quanto il grosso dei cavalli viene macellato in impianti del meridione d'Italia, in zone a ben nota infiltrazione della zoomafia dove il riguardo per la dicitura destinato o non destinato alla macellazione è tutto da dimostrare. 

Cosa si prova ad essere gli spazzini europei dei cavalli? Vergogna!