Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Sfumature di baio>Doping nel mondo del cavallo
Doping nel mondo del cavallo

Doping nel mondo del cavallo

34 cavalli impiegati nell'agonismo trovati "dopati" solo dal primo di gennaio 2017. La tristezza di centinaia e centinaia di cavalli negli ultimi anni se si interroga, sull'argomento, l'apposito sito di riferimento dei report pubblicati (Link) Siamo sempre in attesa di riforme strutturali vere, e non di spolverate di borotalco per nascondere le ferite profonde di un settore che pare incapace di cambiare dall'interno per arginare queste problematiche che non…
In altri sport, l'anti-doping è una questione di giustizia e legalità. Chi sbaglia paga. Negli impieghi equestri di tipo agonistico, la faccenda è più complessa. Un conto infatti è sacrificare il proprio corpo per la gloria, è una decisione opinabile, una frode sportiva, ma l'atleta decide e in caso di errore paga in prima persona. Altra cosa, spezzare il corpo di un'alterità per la propria gloria. Il cavallo non…
Cos’è il doping nel mondo del cavallo? Consiste in: assumere in proprio (l'atleta umano), somministrare al cavallo (atleta equino) o commerciare sostanze dopanti nel circuito agonistico dei cavalli. L’utilizzo di sostanze dopanti per aumentare le prestazioni sportive, vincere il dolore e la fatica, attenuare la paura e la pressione, resistere meglio agli sforzi, è  purtroppo una pratica assai diffusa nel mondo equestre o ippico, non solo italiano ovviamente. Va…
Sono molti purtroppo i cavalli italiani trovati positivi al doping e anche consdierato che i controlli sono sporadici, non a tappeto, e riguardano solo le categorie elevate di competizioni, probabilmente si tratta di una sotto stima di ciò che veramente accade nel campo dell'agonismo con gli equini. C'è da dire che le "punizioni" in Italia sono visibilmente ridicole.... un mese di sospensione al cavallo, non sufficiente a scoraggiare la…

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|