Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish
Sabato, 18 March 2017 09:23

Ronald Duncan, Il cavallo, 1954

Dove può l'uomo nel mondo intero / trovare nobiltà senza orgoglio, / amicizia senza invidia, / bellezza senza vanità? / Qui! / Dove la grazia è intrecciata di muscoli, / e la forza è costretta dalla gentilezza, / Egli serve senza servilismo, / combatte senza inimicizie, / non c'è niente la mondo di più potente, / niente di meno violento, / niente di più paziente. / Il nostro passato è nato sul suo dorso, / tutta la nostra storia è opera sua, / Noi siamo i suoi eredi, / Egli è la nostra eredità.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.