Entro il 15 gennaio 2024 gli operatori possono risolvere le incongruenze segnalate dal Ministero della Salute nel Sistema di Identificazione e Registrazione degli equini.

In seguito alle criticità evidenziate dal Ministero della Salute, che riguardano le difformità tra gli equini registrati e quelli effettivamente presenti nelle scuderie, gli operatori sono invitati entro il 15 gennaio 2024 a inserire i correttivi segnalando la situazione reale degli equini ospitati in ciascuna stalla accedendo in formato elettronico al portale www.vetinfo.it

Oltre tale data – come indicato dal Ministero della Salute- il sistema bloccherà automaticamente ogni altra attività. Questo aggiornamento da parte dell’operatore può essere effettuato dal portale Vetinfo utilizzando la funzionalità “Registri di stalla / Iscrizione Equini / Registrazione equini provenienti dai registri degli Organismi di Rilascio”.

Con questa nuova funzionalità l’operatore conferma l’effettiva presenza nel suo allevamento (scuderia) dell’equino con conseguente iscrizione del capo nel suo registro di stalla.

Il tutto per evitare sanzioni da parte delle ATS veterinarie in caso di controllo.

La circolare:
Sistema I&R, criticità e azioni migliorative per gli equini