fbpx

Sviluppo Network

Più doni più ricompense ricevi! Puoi donare anche in memoria di qualcuno o per fare un omaggio a qualcuno.
(Tempo di lettura: 1 minuto)

ROMA - La Corte di Cassazione ha confermato il sequestro preventivo dei cavalli, dei calessi e della somma di denaro confiscati dal Tribunale di Caltanissetta a tre componenti della famiglia Messineo, coinvolta lo scorso dicembre nelle indagini sulle corse clandestine di cavalli nel capoluogo nisseno.

Gli imputati, accusati di promozione e organizzazione di competizioni clandestine tra animali, «sono stati colti nell'atto di partecipare a una corsa clandestina». Come risulta dal verbale di arresto, scrive la Cassazione «la somma di 2.955 euro, composta da biglietti di vario taglio e suddivisa in due mazzette, era custodita in una tasca interna del giubbotto» indossato da uno degli indagati. La tesi della difesa, secondo cui tale somma non sarebbe collegabile alla gara clandestina, è stata bocciata dai giudici supremi: «Con motivazione non manifestamente illogica il Tribunale ha ribadito che il possesso di un'ingente somma di denaro, peraltro suddivisa in banconote di piccolo taglio, sia sintomatico del fatto che la gara fosse accompagnata da scommesse clandestine tra i partecipanti». Il ricorso è stato quindi dichiarato inammissibile.

I commenti saranno revisionati prima della pubblicazione

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Linkware e Charityware, sono cioè risorse che si possono condividere liberamente sui social o altri media, citando la fonte. Significa anche che è gradita la donazione, la quale ci permette di mantenere vivo il Network e adempiere agli scopi statutari di Horse Angels odv.