Il 5 per mille a Horse Angels odv, una firma che non costa nulla

Horse Angels si occupa di tutela giuridica di animali e ambiente. Crediamo che gli animali, le piante, il mare, i laghi, l'ambiente tutto, abbiano bisogno di avvocati e il nostro team legale lavora per proteggere gli animali e l'ambiente dalla crudeltà e negligenza che determinano un danno a quell'animale, ma anche a tutta la collettività, nel caso ad esempio di macellazione abusiva o di delitti ambientali. Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere, codice da inserire: 92169370928

tingey injury law firm yCdPU73kGSc unsplash

(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

Un gruppo di esperti ippici australiani ha aperto una consultazione pubblica per rimodellare il benessere dei cavalli purosangue da corsa in Australia, compresa la possibilità di stabilire se si debba ridurre il numero di corse ippiche e se è accettabile l'eutanasia dei cavalli ex corridori.

Vengono messe in dubbio le dimensioni degli allevamenti e se l'Australia debba rinnovare un codice etico di allevamento e gestione, adattandolo al comune sentire del 2020 per il benessere animale.

Il gruppo di lavoro per l'assistenza sociale post-carriera agonistica dei purosangue, istituito all'inizio di quest'anno, ha pubblicato una sorta di "libro bianco", o codice etico dell'ippica, con la speranza che faccia emergere standard di allevamento e gestione migliori per i cavalli purosangue australiani.

L'iniziativa, degli allevatori di purosangue australiani, è quella di mettere online questo codice etico con le "raccomandazioni pratiche" per migliorare allevamento e gestione dei purosangue. Le raccomandazioni, per quanto non obbligatorie, potrebbero far innalzare gli standard di benessere richiesti dalla pubblica amministrazione australiana per i cavalli impiegati nelle corse.

È probabile che una serie di raccomandazioni finali richieda investimenti sia da parte dei governi federali e statali, sia da parte degli ippici del settore.

Alcune delle domande su cui il gruppo richiede feedback sono suscettibili di provocare dibattiti sia all'interno che all'esterno del settore delle corse. Ad esempio, è prevista la consulta con le associazioni animaliste dedicate alla tutela equina, per il consenso sociale alla riforma.

Gli elementi di riflessione posti in essere sono i seguenti:

  • Qual è la dimensione ideale di un allevamento di cavalli da corsa?
  • Esistono degli standard sostenibili e realmente applicabili per garantire che sia l'allevamento sia l'allenamento siano etici?
  • E' accettabile destinare i cavalli allevati per le corse al consumo alimentare umano?
  • Le giostre e altri sistemi automatizzati per l'allenamento dei cavalli, sono un'opzione desiderabile?
  • A chi dovrebbe essere permesso di eutanizzare un cavallo e con quali metodi, se la macellazione non è un'opzione desiderabile?
  • C'è bisogno di linee guida nazionali per il benessere equino dei cavalli da corsa?
  • In che modo un registro nazionale di tracciabilità dei cavalli fuori pista aiuterebbe la percezione etica dell'industria ippica da parte dell'opinione pubblica?
  • Perché il 28% dei cavalli allevati non arriva mai in ippodromo a corrrere?
  • Qual è il destino dei puledri che non entrano in allenamento?
  • Dovrebbero esserci standard di cura applicabili obbligatoriamente per tutti i cavalli da corsa?
  • In che modo la qualità della vita si confronta con la quantità (durata) della vita?
  • Esiste la capacità per l'industria di alterare il numero di convegni, rimodulando le corse in qualità e quantità, per aumentare la tutela dei cavalli coinvolti?

Sono state poste una serie di domande relative alla governance e alla regolamentazione del benessere equino, incluso il chiedere ai partecipanti se non sia il caso di modificare la normativa sulle corse.

La riforma del welfare per i cavalli da corsa è stata annunciata all'inizio di quest'anno con il sostegno di categorie organizzate di rappresentanza ippica, tra cui l'Australian Trainers 'Association e l'Australian Jockeys' Association, nonché Ciaron Maher Racing, Lindsay Park Racing e Melbourne Racing Club.

Il "gruppo di lavoro" dovrà esaminare se l'equilibrio tra durata della vita e qualità della vita di un cavallo in carriera e a fine carriera sono sostenibili dal punto di vista etico. L'eutanasia a fine carriera è una delle opzioni in discussione. E il parere delle associazioni animaliste dedicate ai cavalli è previsto che sia tenuto in debita considerazione.

Per ulteriori informazioni sull'iniziativa visitare https://thoroughbredwelfareinitiative.org.au/

Cosa succede in Italia dopo la quarantena da Covid

Niente. La riforma ippica ventilata dal Mipaaf con le categorie ippiche pare essere a somma zero di incremento per il benessere equino. Inoltre, nessuna delle questioni poste in essere dall'ippica australiana è stata sollevata in Italia in un tavolo istituzionale aperto alle associazioni animaliste ufficialmente dedite ai cavalli per statuto.

Vista la lacuna di riflessione all'interno dell'industria equina italiana sul welfare dei cavalli, anche in virtù dell'ulteriore crisi generata dalla quarantena da Covid19, con stop delle corse, e dell'indotto, Horse Angels ha cominciato in proprio a sentire informalmente allevatori e allenatori di cavalli da corsa per formulare insieme una proposta per il Mipaaf di riforma etica del settore.

Non riceviamo fondi pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

***Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Charityware. Significa che i documenti che si possono scaricare sono utilizzabili gratuitamente come risorse aperte, mentre è gradito che il visitatore che trova utile il nostro sito web ci supporti attraverso azioni dirette o indirette di beneficenza (donazione o 5x1000). Gli articoli sono rilasciati con licenza Linkware, significa che si possono condividere e anche citare riportando il link alla fonte.