(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

INFLUENZA EQUINA

Nessun cavallo potrà accedere a un centro di allenamento o ad un ippodromo, né potrà partecipare a corse, ad aste pubbliche od a manifestazioni rette dal MiPAAF se non sarà stato sottoposto al piano vaccinale di seguito indicato, che dovrà risultare registrato obbligatoriamente sul passaporto alle apposite pagine.

La vaccinazione di base consiste in due iniezioni di vaccino somministrate con un intervallo di non meno 21 giorni e non più di 60 giorni; il piano vaccinale dovrà proseguire con una vaccinazione di richiamo a non meno di 120 giorni e a non più di 180 giorni dalla seconda somministrazione della vaccinazione di base.

Successivamente è richiesto un richiamo annuale non oltre 12 mesi. Per foals partecipanti ad aste pubbliche e a manifestazioni il numero di interventi vaccinali dipende dall’età del puledro. Al di sopra del 6° mese di età è necessario eseguire almeno un intervento vaccinale.

I cavalli sono esclusi dalla partecipazione a corse o a manifestazioni se è stata loro praticata una vaccinazione antinfluenzale nei 7 giorni antecedenti l’evento. Gli intervalli temporali sopra menzionati devono essere calcolati senza tener conto della data della vaccinazione ma includendo la data della corsa.

Nel caso di assenza del passaporto per furto, smarrimento, mancata emissione da parte dell’Autorità estera ufficialmente riconosciuta, oppure in caso di foal con documento in corso di registrazione, sarà possibile partecipare a corse o a manifestazioni esibendo al Veterinario Responsabile, in aggiunta alla documentazione eventualmente prevista in base al libro genealogico di appartenenza , un certificato redatto da un Veterinario iscritto all’Albo professionale attestante la regolarità delle vaccinazioni con l’indicazione delle date in cui sono state effettuate.

Sono, altresì, esclusi dalle corse i cavalli la cui documentazione vaccinale non è regolare (ad esempio vaccini scaduti al momento dell’intervento vaccinale, fustelle alterate, irregolarità formali, ecc.).

Gli intervalli di somministrazione, sono stati valutati in relazione ai prodotti attualmente in commercio, restando comunque improrogabile l’intervallo di 365 giorni per il richiamo annuale.

Si fa presente che è consigliato un eventuale richiamo a 6 mesi anziché a 365 giorni, fermo restando che il richiamo potrà essere reso obbligatorio sulla base di una valutazione dello stato epidemiologico e del tipo di vaccino utilizzato.

Si evidenzia inoltre che da numerose autorità ippiche estere è richiesto un intervallo semestrale ai fini della partecipazione a corse, pertanto agli operatori che intendono partecipare a corse all’estero è consigliato il richiamo semestrale come proseguimento del piano vaccinale in vigore.

Ai fini di un adeguamento del piano vaccinale sopra richiesto, i cavalli che al momento hanno ricevuto la prima somministrazione della vaccinazione di base dovranno effettuare il richiamo nell’intervallo compreso tra 21 e 60 giorni;
i cavalli che hanno completato la vaccinazione di base dovranno effettuare la terza somministrazione tra 120 e 180 giorni; ai cavalli con piano vaccinale in vigore, è consigliato un richiamo semestrale.

Ai cavalli iscritti nei Libri genealogici del Sella e partecipanti a concorsi e manifestazioni organizzate dalla F.I.S.E. si applica il regolamento veterinario F.I.S.E al quale si rimanda.

Per quanto riguarda la vaccinazione nei confronti dell’Herpes virus la stessa diverrà obbligatoria non appena saranno disponibili in commercio dosi sufficienti a coprire il fabbisogno.

La presente disposizione entra in vigore a decorrere dal 15 maggio 2021.

La Circolare in pdf

Commenti offerti da CComment

Non riceviamo fondi pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

***Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Charityware. Significa che i documenti che si possono scaricare sono utilizzabili gratuitamente come risorse aperte, mentre è gradito che il visitatore che trova utile il nostro sito web ci supporti attraverso azioni dirette o indirette di beneficenza (donazione o 5x1000). Gli articoli sono rilasciati con licenza Linkware, significa che si possono condividere e anche citare riportando il link alla fonte.