Le informazioni qui riportate non sono consigli medici. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un veterinario.

 Il 5 per mille a Horse Angels odv, una firma che non costa nulla

Horse Angels si occupa di tutela giuridica di animali e ambiente. Crediamo che gli animali, le piante, il mare, i laghi, l'ambiente tutto, abbiano bisogno di avvocati e il nostro team legale lavora per proteggere gli animali e l'ambiente dalla crudeltà e negligenza che determinano un danno a quell'animale, ma anche a tutta la collettività, nel caso ad esempio di macellazione abusiva o di delitti ambientali. Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere, codice da inserire: 92169370928

tingey injury law firm yCdPU73kGSc unsplash

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

L’osteoartrite, o DJD (degenerative joint disease), è una tra le più gravi malattie che possono colpire un cavallo atleta e consiste nel deterioramento della cartilagine articolare, la quale, consumandosi, crea ripercussioni anche sull’osso sottostante e sui tessuti molli articolari.

Si tratta di una patologia abbastanza comune associata al naturale invecchiamento, ma può prendere precocemente anche i cavalli agonisti sottoposti quotidianamente ad attività sportiva intensa.

In un'articolazione sana vi è un ricambio cellulare continuo di cartilagine, che assicura fluidità del movimento fungendo da ammortizzatore naturale. Se subentra l'osteoartrite, si riduce la capacità di movimento dell’intera articolazione e il movimento può essere associato al dolore.

La malattia degenerativa articolare è un tipo cronico e progressivo di artrite. Provoca un deterioramento della cartilagine delle articolazioni. Il grado di danno articolare associato alla malattia degenerativa dell'articolazione spesso porta a zoppia. Non esiste una cura per DJD o l'artrosi; tuttavia, gli animali affetti possono trarre beneficio da terapia fisica o trattamenti per rigidità e dolore alle articolazioni mediante corticosteroidi o FANS.

Tra le cause che determinano la rottura di questo equilibrio si riconoscono un forte stress meccanico associato all’esercizio, un’instabilità articolare, ad esempio derivante da lesioni o debolezza dei legamenti periarticolari, oppure un trauma improvviso. Si ipotizza anche una componente genetica nello sviluppo della malattia, ma, in veterinaria, non vi sono studi definitivi in tal senso.

I primi sintomi, oltre a una ridotta mobilità articolare, sono zoppia asimmetrica o di più articolazioni, calore localizzato all’articolazione coinvolta e dolore unito a gonfiore. Le giunture più soggette a tale problematica sono il nodello, il carpo, il garretto e le articolazioni interfalangee (formella) ed il loro coinvolgimento è variabile in base alla disciplina sportiva del cavallo.

La diagnosi

Un cavallo osteoartritico risulta positivo al test di flessione e frequentemente mostra zoppia specialmente se rimane fermo a lungo e nei primi minuti di movimentazione quando l'articolazione è fredda.

Per individuare quali articolazioni sono coinvolte, vengono fatte anche risonanze magnetiche e radiografie. All'esame diagnostico saranno presenti becchi ossei, detti tecnicamente osteofiti, uniti a una diminuzione dello spazio articolare ed ad alterazioni della superficie cartilaginea.

Le cure

Da stimolatori di cartilagine assunti attraverso integratori, a terapie rigenerative somministrate attraverso l'utilizzo di cellule staminali, il panorama medico offre molto a seconda di quanto si può spendere.

Le cure palliative tengono sotto controllo il dolore. Si possono somministrare antinfiammatori, da svolgersi in cicli terapeutici di non più di dieci giorni, per non apportare problemi gastrici.  Si possono fare infiltrazioni di acido ialuronico e cortisone con effetti sempre temporanei per lenire il dolore e incoraggiare il cavallo al movimento.

A seconda dei casi, si può intervenire chirurgicamente con un’artroscopia: essa consiste nella pulizia della cartilagine e dell’articolazione al fine di stimolare la riattivazione delle cellule locali.

Il cavallo che soffre di osteoartrite equina beneficia di un movimento quotidiano leggero, non forzato e della stabulazione in stalle attive, dove si possa muovere da solo a suo piacimento.

Non riceviamo fondi pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

***Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Charityware. Significa che i documenti che si possono scaricare sono utilizzabili gratuitamente come risorse aperte, mentre è gradito che il visitatore che trova utile il nostro sito web ci supporti attraverso azioni dirette o indirette di beneficenza (donazione o 5x1000). Gli articoli sono rilasciati con licenza Linkware, significa che si possono condividere e anche citare riportando il link alla fonte.