Durante il palio di Siena di agosto era spiccato il comportamento del fantino Valter Pusceddu detto Bighino per eccesso di frusta al canapo. Oltre, fatto ancora più increscioso agli occhi del pubblico sensibile alla tutela dei cavalli, che durante il Palio dell'Assunta 2023 si sono visti in campo gli incidenti che hanno determinato le fratture per i cavalli Abbasantesa e Antine Day, poi ricoverati alla Clinica del Ceppo per la riduzione delle fratture (si sono salvati), per i quali incidenti si attende l'esito dell'indagine della Procura di Siena, stante alcuni esposti presentati da associazioni animaliste per ipotesi di maltrattamento.

Secondo il comune, che gestisce la giustizia sportiva del Palio di Siena, Bighino è ritenuto responsabile delle seguenti infrazioni: “Per essersi, in occasione della seconda prova, posizionato da subito accanto alla Contrada della Pantera e aver cercato ripetutamente di ostacolarla, generando la reazione del fantino della Contrada stessa; per essersi, in occasione della mossa del Palio, disinteressato fin da subito intenzionalmente di mantenere la propria posizione tra i canapi ed avere cercato ininterrottamente di ostacolare la Contrada della Pantera, con ciò contribuendo a creare una situazione di grande confusione e conseguente difficoltà per altre Contrade. Anche i vari richiami del Mossiere e le uscite dai canapi sono risultati assolutamente inefficaci. La suddetta azione di disturbo veniva peraltro messa in atto ponendo talvolta il cavallo di traverso rispetto ai canapi e posizionandosi in ripetute occasioni davanti alla rincorsa impedendole di entrare tra i canapi. Inoltre, Bighino manovrava incessantemente il cavallo spingendolo in modo incauto e plateale addosso alla Contrada della Pantera”. Per il comportamento di cui al primo punto si evidenzia la violazione dell’articolo 64, comma 1, del Regolamento per il Palio. Per il comportamento di cui al secondo punto si evidenzia la violazione dell’articolo 87, che richiama l’articolo 64, comma 1, del Regolamento per il Palio.

Le sanzioni per i Palio di Siena del 16 agosto 2023

Per quanto riguarda le Contrade, in particolare, la giunta comunale ha deliberato per la Nobile Contrada dell’Aquila, la sanzione di una censura e la sanzione di un Palio di squalifica. Per la Nobile Contrada del Bruco, la giunta comunale ha deliberato la sanzione di una censura. La giunta comunale ha deliberato poi la sanzione di una censura nei confronti della Contrada della Chiocciola. Per la Nobile Contrada dell’Oca è stata deliberata la sanzione di una censura. Per la Contrada della Torre è stata deliberata la sanzione di un Palio di squalifica.

Per quanto riguarda i fantini, per Jonatan Bartoletti detto Scompiglio è stata deliberata la sanzione di una diffida. La giunta ha poi deliberato per il fantino Enrico Bruschelli detto Bellocchio la sanzione di una ammonizione. Per il fantino Giosuè Carboni detto Carburo, la giunta comunale ha deliberato la sanzione di due Palii di squalifica. Per il fantino Valter Pusceddu detto Bighino, la giunta ha deliberato la sanzione di una ammonizione e la sanzione di cinque Palii di squalifica. La giunta comunale ha poi deliberato per il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo la sanzione di una ammonizione. In considerazione della precedente sanzione (ammonizione), di cui alla delibera della giunta comunale del 29 novembre 2022, allo stesso fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo, con l’odierna stessa sanzione, viene automaticamente a essere applicata la sanzione di un Palio di squalifica.

Secondo gli articoli 98 e 99 del Regolamento per il Palio “avverso le delibere della giunta comunale non è ammesso alcun tipo di ricorso”.

Vedi anche: Palio di Siena: portati in clinica Abbasantesa e Antine Day