Due donne, madre e figlia, sono state condannate dal giudice per abbandono di animali e dovranno ora pagare un'ammenda. La vicenda risale al maggio dello scorso anno, a Rosignano Marittimo (LI) in un'azienda agricola in cui ormai da tempo non viveva più nessuno. Altaluna, una cavalla, è stata lasciata sola per mesi, senza cibo, acqua e cure. Una situazione che andata avanti molto a lungo, nell'ambito della quale è stato evitato il peggio solo grazie alla generosità e alla dedizione di un vicino di casa che oltre a nutrire e abbeverare giornalmente la cavalla aveva anche segnalato il tutto ai carabinieri forestali di Montenero e alla Lav.

Dopo un'indagine dei carabinieri forestali Altaluna è stata sequestrata e poi affidata in custodia giudiziaria all'associazione animalista. Le due proprietarie, allo stesso tempo, denunciate per abbandono. Le donne, successivamente, sono state condannate dal giudice, che ha disposto oltre alla confisca anche l'assegnazione definitiva della cavalla