Per effetto dell'entrata in vigore del decreto 36/21 che tutela gli animali sportivi dal 1 luglio 2023, inclusi gli equidi impiegati nella manifestazioni popolari autorizzate fuori dai circuiti ufficiali, è atteso un decreto che trasformerà l'Ordinanza su palii e altre manifestazioni con equidi fuori dai circuiti ufficiali in un decreto.
 
Nel mentre, è stata prorogata per ulteriori 5 mesi, fino al primo di giugno 2024, l'Ordinanza ministeriale, per non lasciare un vuoto legislativo.

Nelle premesse, gli Effetti dell'ordinanza citano che la consueta ordinanza ministeriale non decade per evitare un vuoto legislativo, avendo concorso ad una “sensibile riduzione del numero di incidenti durante le manifestazioni”, nonostante il verificarsi di incidenti dovuti anche al mancato recepimento- in alcune regioni- dell’Accordo Stato Regioni del 2003 sul benessere animale. L’atto di proroga registra infatti il ripetersi, nelle manifestazioni non regolamentate, di incidenti che mettono a repentaglio la salute e l'integrita' fisica degli animali nonche' l'incolumita' dei fantini e degli spettatori presenti.

Decreto congiunto Salute-Agricoltura

Si tratta di misure di carattere generale che attendono di essere rafforzate da un apposito decreto interministeriale Salute-Agricoltura. Il decreto legislativo n. 36 del 2021 stabilisce che le manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico con impiego di equidi che si svolgono al di fuori degli impianti o dei percorsi autorizzati dal Masaf o dalla Federazione italiana sport equestri o dalla Fitetrec-Ante o da un ente di promozione sportiva, devono comunque garantire i requisiti di sicurezza, salute e benessere degli atleti, dei cavalli atleti e del pubblico.  I requisiti dovranno essere stabiliti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri- o dall'Autorita' politica da esso delegata in materia di sport-  adottato su proposta del Ministro della salute. In questo decreto troveranno posto anche "sanzioni efficaci, dissuasive e proporzionate in caso di trasgressione".

La proroga dell’ordinanza ministeriale permette anche di proseguire il censimento nazionale delle manifestazioni popolari, al fine di implementare lo studio della valutazione dei rischi relativi alla salute e l'integrita' fisica degli animali impiegati.

ORDINANZA 22 agosto 2023
Proroga dell'ordinanza contingibile e urgente 21 luglio 2011 e successive modificazioni, in materia di disciplina delle manifestazioni popolari, pubbliche o private, nella quali vengono impiegati equidi al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati.