Era stato condannato il 10 settembre 2021 a 6 mesi di reclusione dal Tribunale di Rimini per avere ucciso la cagnolina Gina, di razza Jack Russel nel 2014, durante un concorso di sport equestri a San Giovanni Marignano al Riviera Horses. Il CONI lo aveva  squalificato per doping nel 2015 a 2 anni e 3 mesi.

Il cavaliere Giovanni Oberti, dopo il periodo di sospensione, è stato reintegrato a tutti gli effetti.

Successivamente, nel bergamasco, dove gestisce un maneggio insieme alla sua famiglia, è stato accusato di minacce da più persone, con l'aggravante di utilizzo di arma da fuoco, e di danneggiamento di cose private, aggravato dal pericolo di incendio, allorché con i suoi comportamenti provava ad allargare la scuderia di proprietà a danno dei vicini.

La FISE, il  06_02_23 con Provvedimento Tribunale Federale RG 39_19 PA 16_19, ha giudicato senza rilievo, per carenza di connessione con l’attività federale, questi comportamenti.

Ora è arrivato il decreto di citazione diretta a giudizio che vede 12 persone offese, tra cui Horse Angels odv.