fbpx
(Tempo di lettura: 1 minuto)

Si è aperto stamane il procedimento giudiziario detto Operazione Archimede, dei 17 imputati, 10 sono per delitti ambientali, di fronte al Tribunale penale di Paola, in Calabria.

Ed è proprio a questi 10 che, tra i vari comportamenti contestati, vi sarebbe:

  • L’impropria gestione del patrimonio ambientale, attraverso l’omessa manutenzione e/o riparazione dell’impianto di depurazione in violazione del D.Lgs. 152/2006.

  • L’omesso smaltimento dei fanghi, dei reflui tramite ditta autorizzata, che venivano sversati su vari terreni, ed in assenza di adeguato trattamento.

  • L’alterazione dei parametri chimici e dei valori microbiologici delle analisi sulle acque reflue e l’aggiramento dei sistemi di controllo ex art. 128 del D.Lgs. 152/2006.

  • Infine lo sversamento di reflui fognari attraverso scarichi occulti e non autorizzati.

Le contestazioni mosse nel capo d’imputazione evidenziano minuziosamente l’attività contra legem posta in essere dagli imputati.

Horse Angels, difesa dall'Avv. Giuseppe Marino del Foro di Reggio Calabria, si è costituita stamane parte lesa in nome e per conto dell'ambiente, soggetto di diritto, e tutelato dal nostro statuto.

Siamo l'unica parte lesa al processo per i delitti ambientali.

Da aggiornare con gli esiti processuali.

Commentazione.

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0)

cc by nc nd 300x104

Sorry, this website uses features that your browser doesn’t support. Upgrade to a newer version of Firefox, Chrome, Safari, or Edge and you’ll be all set.