fbpx

Sviluppo Network

Più doni più ricompense ricevi! Puoi donare anche in memoria di qualcuno o per fare un omaggio a qualcuno.
(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Ad Ottobre 2020 in Etroubles, 128 equini sono stati sequestrati dal Corpo Forestale della Val d'Aosta per le ipotesi di abbandono e maltrattamento. Successivamente è subentrata Horse Angels come custode giudiziale degli animali.

Gli animali (asini, pony, muli, bardotti) sono stati collocati con l'autorizzazione del tribunale al subaffido - in breve tempo - a una sessantina di famiglie italiane dalla Val D'Aosta alla Sicilia, grazie alla risposta entusiastica di appassionati e volontari.

L'allevatore della mandria che era in monticazione in Val D'Aosta, ha ottenuto 3 dissequestri dal Tribunale del Riesame arrivando infine all'ordine di restituzione ai legittimi proprietari (senza chiarire agli affidatari chi essi siano). Da quel momento la situazione si è fatta assai complessa con le azioni di contatto dell'allevatore per tornare in proprietà degli animali.

Alla data del 14 gennaio, con il fascicolo d'indagine formalmente chiuso, si conosce la richiesta del pm Pizzato detentore del fascicolo. Decreto penale di condanna con richiesta di confisca degli animali. Era quanto chiedavamo da tempo, come risarcimento e a stralcio delle risorse impiegate (emotive ed economiche).

Cosa succede ora

E' facoltà del gip del Tribunale di Aosta decidere il da farsi, reinviare a giudizio, emettere un decreto penale di condanna, con o senza confisca. Facoltà dell'allevatore è appellarsi in caso di decreto penale di condanna e chiedere di andare in giudizio anziché accettare il provvedimento. Non c'è dato conoscere con quale tempistica il gip provvederà alla decisione, e quale ne sarà il contenuto, certamente i tempi della giustizia non sono quelli che necessitterebbero per risolvere positivamente la situazione dal punto di vista di salvare l'investimento emotivo ed economico che era stato fatto con il sequestro.

Aggiornamento 18 marzo 2021

Reinviato a giudizio l'allevatore per il filone d'inchiesta pascoli d'oro. Imputato per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falso. Secondo gli inquirenti ha percepito illecitamente dalla Regione Lombardia decine di migliaia di euro di contributi europei della Politica agricola comunitaria (Pac) per portare al pascolo bestiame in alcuni terreni di Etroubles (Aosta), nella valle del Gran San Bernardo: qui in realtà, a seconda dei casi, gli animali non venivano condotti, oppure occupavano solo una parte delle zone di alpeggio per le quali l'imprenditore aveva chiesto i fondi.

L'indagine 'Pascoli d'oro', coordinata dal pm Luca Ceccanti, ha riguardato il periodo 2013-2019 ed è nata da una segnalazione del personale del servizio veterinario valdostano: erano stati trovati animali abbandonati e carcasse in alcuni alpeggi di alta montagna affidati per il pascolo ad aziende riconducibili all'allevatore bresciano.

Nulla invece ancora sappiamo per il filone d'indagine che aveva portato al sequestro, affido a terzi, poi dissequestro e ordine di restituzione ai legittimi proprietari, dei 128 equini che Horse Angels aveva affidato a una sessantina di persone in più regioni italiane.

Parte degli animali nel frattempo è stata acquistata dagli affidatari, per porre fine all'incertezza sul loro destino, viste le richieste dell'allevatore di restituzione arrivate a pioggia. Altri affidatari ancora, hanno incece optato per esercitare il diritto di ritenzione in civile. Pochi hanno optato per la restituzione, non ancora avvenuta per quanto Horse Angels sia stata informata.

I commenti saranno revisionati prima della pubblicazione

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Linkware e Charityware, sono cioè risorse che si possono condividere liberamente sui social o altri media, citando la fonte. Significa anche che è gradita la donazione, la quale ci permette di mantenere vivo il Network e adempiere agli scopi statutari di Horse Angels odv.